logo
  • +44 (0)20 74958191

  • info@italchamind.org.uk

  • 1 Princes Street

  • London W1B 2 AY

  • 09:00 - 17:30

  • Monday to Friday

  • +44 (0) 1925 506013

  • manchester@italchamind.org.uk

  • 520 Birchwood Boulevard

  • WA3 7QX, UK Birchwood

  • 09:00 - 17:30

  • Monday to Friday

  • +44 (0)14 1331 6078

  • scotland@italchamind.org.uk

  • 30 Melville Str.

  • Edinburgh EH3 7HA

  • 09:00 - 17:30

  • Monday to Friday

  • 0039 080 5498897

  • italiadesk@italchamind.org.uk

  • via delle Dalie

  • zona industriale Modugno

  • 09:00 - 17:30

  • Monday to Friday

13 Settembre 2018

Presentazione Associazione Talenti Italici

Presentazione Associazione Talenti Italici

Nell’ambito degli eventi organizzati dalla Camera di Commercio e industria per UK, la sera del 25 Ottobre, in occasione della premiazione degli otto talenti italiani distintisi per merito e capacità nel Regno Unito, verrà dato spazio alla presentazione dell’Associazione Talenti Italici e del progetto da questa realizzato. Seppur appena nata, l’Associazione ha infatti già prodotto i risultati del suo primo lavoro: fatto con largo contributo dei soci, coordinati da Brunello Rosa e Flavio Mondello e rappresentati dal Presidente della Camera Leonardo Simonelli.


Il progetto “on Italian immigration to the UK” si è proposto come obiettivo quello di esaminare le motivazioni e le conseguenze economiche per i due Paesi del fenomeno della migrazione mettendone in evidenza l’importante entità. L’andamento crescente dell’immigrazione di italiani sempre più qualificati in UK potrebbe produrre, in una prima valutazione, non solo un mero trasferimento di capitale umano bensì una perdita economica in produttività e un impoverimento del tessuto sociale e culturale, a meno che non si riesca a stabilire un virtuoso feedback che potrebbe addirittura rendere il fenomeno positivo.


Questa pubblicazione vuole rendere ancor più evidente come l’investimento del Paese Italia nella formazione di validi professionisti non sia vana nel momento in cui rappresenta un` ulteriore esperienza di arricchimento e invita a riflettere sui benefici che l’Italia trarrebbe dall’avere un flusso di rientro o più realisticamente come sarebbe più opportuno intervenire affinché questo esodo sia controbilanciato da una comunità cross-border che meglio risponda ad una crescita “glocal”.
È inoltre indiscutibile che gli italiani, con i loro successi all’estero, costituiscano un crescente “asset” per il Paese, come promozione dell’immagine Italia, introduzione di prodotti italiani, investimenti in Italia e investimenti italiani all’estero. Tra le motivazioni appare rilevante per i giovani migranti l’idea che UK sia un Paese meno formale e più sostanziale, più aperto all’innovazione, meno burocratico e soprattutto i criteri di valutazione siano basati su una vera meritocrazia; mentre in Italia ritengono che si tenda invece all’interesse del mantenimento dei poteri e dei diritti e spesso a scelte guidate dalla mediocrazia. Molto importante viene ritenuto anche, la facilità di passaggio dal pubblico al privato e viceversa come pure dall’accademico al produttivo in un rapporto che tende sempre a premiare l’efficienza e la sana competitività. 


Lo studio fornirà anche un primo paragone sul peso che la “burocrazia” ha in Italia e Gran Bretagna e la conseguente diversità in efficienza e competitività. Questa parte, sarà fatta in collaborazione con il Centro Studi della C.G.I.A. di Mestre, che ha più volte messo in evidenza i danni economici (e non solo) di una crescente burocrazia nel nostro Paese.
Anche in tempi di BREXIT il flusso di italiani in UK non sembra diminuire e anzi c’è il pericolo, che va ad ogni costo contrastato, di un allontanamento dall’Italia anche per la facilità odierna di avere doppia cittadinanza.


La missione degli italiani all’estero soprattutto i “talenti” è quella di costruire sempre più collaborazioni cross-border non solo nel settore economico ma anche più in generale nella trasmissione di obiettive utili esperienze che aiutino il cambiamento necessario nel nostro Paese.

Diventa Socio

Iscriviti alla nostra Newsletters

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Inserire Codice