Special features - Cucina
 

Marchio Ospitalitá Italiana – Ristoranti italiani nel mondo

Ospitalità Italiana

Il “Marchio Ospitalità Italiana” è una iniziativa che mira a certificare i migliori ristoranti italiani nel mondo. Il progetto nasce da Unioncamere in collaborazione con F.I.P.E. – Federazione Italiana Pubblici Esercizi – e con il supporto operativo dell’IS.NA.R.T. – Istituto Nazionale Ricerche Turistiche.

La cucina italiana è il frutto di un secolare processo storico della nostra società, da sempre protagonista di significativi momenti della civilizzazione umana. La cultura della tavola è divenuta nel tempo il simbolo dell’ospitalità e dell’accoglienza ed il cibo ha assunto un valore al pari dell’arte e della musica. Per questi motivi la cucina italiana va difesa e protetta dalle adulterazioni e dalle falsificazioni per salvaguardarne la storia, la cultura, la qualità e la genuinità.

Obiettivi
     Sviluppare e promuovere le tradizioni dei prodotti agro-alimentari italiani e valorizzare la cultura gastronomica italiana;
     valorizzare l’immagine dei ristoranti italiani all’estero che garantiscono il rispetto degli standard di qualità dell’ospitalità italiana;
     creare nuove opportunità e azioni di promozione per i ristoranti italiani nel mondo e per il marchio Ospitalità Italiana.

Visualizza i file in allegato:
     Marchio Ospitalità Italiana – Il progetto
     Disciplinare Tecnico

Leggi l’articolo pubblicato su E’Italia, numero 76
Leggi l’articolo pubblicato su E’Italia, numero 77

Leggi l’articolo pubblicato su Viaggi del Gusto

Per maggiori informazioni si prega di contattare Caterina Cotugno.



Guarda il video promozionale messo in onda su Rai International





Ospitalità italiana - Italian Quality Experience

II progetto "Ospitalità italiana - Italian Quality Experience“ rientra tra le 60 iniziative del programma Agenda Italia 2O15 - Master Plan del Governo per Expo Milano 2015 (iniziativa n.17 - Promuovere l’Italia nel mondo) e prevede una serie di attività, azioni e strumenti che si protrarranno prima e dopo l’Expo 2015.

Gli obiettivi sono:
- Promuovere la quaIità delle produzioni italiane, coinvolgendo la rete dei Ristoranti Italiani nel Mondo - Ospitalità Italiana e la Rete delle Camere di commercio ItaIiane alI’estero (CCIE).
- Contribuire ad attrarre visitatori verso i padiglioni dell’Expo e verso la piattaforma digitale, comunicando un‘immagine deIl’Italia focalizzata sulle tante realtà produttive, territoriali e culturali d‘eccellenza.
- Valorizzare il "modello Italia" come originale intreccio tra territorio, talento e tradizione e quindi la sua storia e le sue produzioni, che si distinguono da quelle degli altri Paesi.

L’idea creativa
Le eccellenze agroalimentari italiane sono in ”3D". Hanno caratteristiche distintive che le differenziano dagli altri prodotti nel mondo, perché non sono solo prodotti buoni e fatti secondo tradizione, ma hanno qualcosa in piú: le imprese che li producono sono in grado di proporre una nuova dimensione che riduce gli sprechi, aumenta la sicurezza alimentare e recupera il valore nutrizionale del cibo e la sfera del benessere.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.italianqualityexperience.it



Edizione 2016

Siamo lieti di annunciare che il Marchio Opsitalitá Italiana é stato attribuito a 16 nuovi ristoranti.

Ristoranti italiani in UK che hanno ottenuto il Marchio Ospitalitá Italiana:
• QP x LDN | www.qp-ldn.com/index.html
• Totide | www.totidelondon.co.uk
• Gatti's | www.gattisrestaurant.co.uk
• Fratelli La Bufala –Piccadilly | www.fratellilabufala.eu/londonpiccadilly/home.php
• Fratelli La Bufala –Edgware Road | www.fratellilabufala.eu
• Fratelli La Bufala –Knightsbridge | www.fratellilabufala.eu
• Getti - Jermyn Street | www.getti.com/restaurants/getti-jermyn-street
• Getti - Marylebone High Street | www.getti.com/restaurants/getti-marylebone-high-st
• C'Alice | www.calicerestaurant.com
• 'O ver | www.overuk.com/
• Tuscan Rye | www.tuscankitchenrye.co.uk/
• Ponti’s Italian Kitchen, Oxford Circus | www.pontisitaliankitchen.co.uk/london/
• Ponti’s Italian Kitchen, Fox Valley | www.pontisitaliankitchen.co.uk/sheffield/
• Savini at Criterion | www.saviniatcriterion.co.uk/index.php
• Bibo | www.biborestaurant.com/
• Salvi's | www.salvismanchester.co.uk

Congratulazioni dalla Camera!



Seleziona il paese e la cittá per vedere i ristoranti italiani del Marchio Ospitalitá Italiana
in tutto il mondo









Ingredienti per 6 persone
     3 fette di pancarré
     100 ml circa di latte fresco
     600 g di carne trita di vitello (o trita di maiale)
     2 uova, leggermente sbattute
     sale, pepe, noce moscata
     100 g di piselli freschi o surgelati
     250 g di spinaci freschi
     100 g di prosciutto cotto
     4 cucchiai di parmigiano grattugiato
     100 g di formaggio morbido, tipo caprino o Philadelphia
     2 cucchiai di olio extravergine
     1 bicchiere di vino bianco secco
     un ciuffo di rosmarino


Metodo:
Privare della crosta le fette di pane e metterle ad ammollare nel latte per 10 minuti. Trascorso questo tempo, strizzare bene il pane e metterlo in una ciotola capiente; aggiungere la carne tritata e amalgamare bene, possibilmente con le mani. Unire le uova, leggermente sbattute, il sale e una macinata di pepe, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. Lavare gli spinaci, eliminare i gambi e farli saltare, senza grassi, in una padella antiaderente, fino a quando saranno bene asciutti. Regolare di sale. Disporli su un tagliere e tritarli sottili con un coltello da cucina. Versare gli spinaci in una ciotola e tenerli da parte. Scottare, in acqua bollente leggermente salata, i piselli (3 minuti se surgelati, 10 minuti se freschi). Scolarli e aggiungerli agli spinaci. Unire alle verdure 2 cucchiai di parmigiano grattugiato e una grattata di noce moscata. Assaggiare e regolare di sale e di pepe. Preriscaldare il forno a 180°C. Prendere un foglio rettangolare di carta forno, ungerlo leggermente con l'olio, stendervi il composto di carne formando un rettangolo. Coprire la carne con le fette di prosciutto, distribuirvi sopra gli spinaci e i piselli, lasciando libero un bordo di 2 cm. Cospargere con i rimanenti 2 cucchiai di parmigiano grattugiato e il formaggio a fiocchetti. Con l'aiuto della carta forno, arrotolare la carne su se stessa fino a formare un rotolo. Avvolgere il rotolo nella carta forno e chiudere i bordi a caramella con dello spago da cucina. Dare qualche giro di spago intorno al polpettone, poi mettere il rotolo in frigo per almeno un'ora, dandogli il tempo di compattarsi. Trasferirlo poi in una casseruola ovale che lo contenga a misura. Unire 2 cucchiai di olio extravergine, il vino bianco e 1/2 bicchiere abbondante di acqua calda. Portare a bollore sul fornello poi trasferire la casseruola nel forno caldo e cuocere per 50'. A metà cottura, aggiungere il ciuffo di rosmarino. Sfornare e lasciar riposare per 5 minuti. Togliere l'involucro di carta e affettare il polpettone. Filtrare il sugo di cottura e servirlo a parte in salsiera. E' buono sia caldo che freddo.





FCA CNH Grange The Family Officer Group
Belluzzo & Partners EOS